barba

Barbanti, le mani sull’Eccellenza: “Niente rimpianti, ora vinciamo e basta”

Il numero 1 riccionese è carico per la finale play off con il Castrocaro in programma domenica al Nicoletti: “Affrontiamo una buona squadra ma non dobbiamo aver paura di niente”. “Ci aspettiamo uno stadio pieno come con la Marignanese, il pubblico sarà fondamentale per coronare il sogno” 

Fallito il primo match point, e smaltita la delusione per la mancata promozione diretta in Eccellenza, la Fya Riccione ha la seconda possibilità per il salto di categoria con la finale play off in programma domenica al Nicoletti contro il Castrocaro. 

I primi giorni dopo lo 0-0 con la Marignanese non sono stati semplici, ma come tutte le grandi squadre i biancoazzurri si sono subito ricompattati e si sono messi a capo chino per preparare l’ultima e decisiva gara dell’anno, come ci conferma il numero 1 della squadra Giacomo Barbanti: “I primi due giorni non sono stati facili, ma quando siamo tornati in campo abbiamo cominciato ad allenarci ai 200 pensando solo alla gara di domenica e lasciando da parte i rimpianti”.

Rimpianti che Barbanti non ha per la partita con la Marignanese: “Giocavamo contro una grande squadra e il pareggio ci poteva stare, se devo pensare ad un rimpianto dico Coriano, eravamo davanti e lì abbiamo lasciato i punti decisivi”.

Ma è difficile parlare di rimpianti in una stagione del genere: “Abbiamo disputato un campionato straordinario, rispetto all’anno scorso avevamo più consapevolezza nei nostri mezzi e fiducia nei compagni, 77 punti sono un’enormità, incredibile non siano bastati per la promozione”.

Ora però i 18 punti di distacco dati al Castrocaro contano poco, ci si gioca tutto in una partita che si preannuncia carica di tensione: “Abbiamo il vantaggio di avere a disposizione due risultati su tre – sottolinea Barbanti – ma non dovremo pensare a difenderci, non è il nostro modo di giocare; dobbiamo pensare a vincere come abbiamo sempre fatto quest’anno con la consapevolezza di affrontare una buona squadra che ha elementi validi soprattutto davanti”.

In queste gare la differenza la possono fare i dettagli, ma Barba ha le idee chiare: “Siamo stati la seconda miglior difesa del campionato, se facciamo la fase difensiva come sappiamo siamo un pezzo avanti”.

Un altro elemento che può fare la differenza è il pubblico: “Con la Marignanese è stato fantastico, avere più di 2000 persone a tifare per te è roba da Lega Pro; con il Castrocaro mi auguro ci sia lo stesso entusiasmo, per noi è fondamentale sentire la carica dei nostri tifosi, abbiamo bisogno di tutti per coronare il sogno”. Sogno che si chiama Eccellenza.

Appuntamento domenica alle 16.30 al Nicoletti in gara unica: la Fya Riccione ha a disposizione due risultati su tre in virtù del miglior piazzamento in campionato e in caso di vittoria dei play off sarebbe promossa direttamente in Eccellenza.

foto_gruppo

Il Rimini si aggiudica il 32° Torneo Mini Champions League

I Pulcini bianco rossi vincono nella serata finale con Santarcangelo, Accademia Rimini e Fya dopo un mese di partite e divertimento.
Grande soddisfazione da parte della società organizzatrice: “Portare avanti questo torneo dopo 32 anni è per noi motivo di grande orgoglio” 

Si è concluso con la vittoria del Rimini la 32a edizione del torneo pulcini Mini Champions League organizzato dalla Fya Riccione e svoltosi per tutto il mese di aprile allo stadio Nicoletti.

Nella finalissima andata in scena sabato sera allo stadio riccionese i bianco rossi hanno avuto la meglio dei padroni di casa della Fya Riccione, del Santarcangelo e dei cugini dell’Accademia Rimini, in una serata di sport, divertimento e grande partecipazione di pubblico.

L’edizione 2016 del torneo, riservata ai Pulcini nati nel 2005/2006, ha visto al via 20 squadre divise in 4 gironi con formula all’italiana; le partite della prima fase (2 tempi di 15’) si sono svolte fino al 20 aprile con tre gare a sera, mentre dopo i gironi si sono giocate le due serate di semifinale tra le prime due classificate di ogni girone (Rimini, Santarcangelo, Vis Pesaro e Villa San Martino da una parte, Fya Riccione, Fanella, Savignanese e Accademia Rimini dall’altra) con due giorni da quattro squadre da cui sono uscite le quattro squadre finaliste

Grande soddisfazione da parte della società organizzatrice Fya Riccione: “Portare avanti questo torneo dopo 32 anni è per noi motivo di grande orgoglio; quest’anno ci siamo spostati allo stadio e la scelta è stata molto apprezzata da tutti, i bambini in primis ma anche i genitori e tutto il pubblico hanno potuto vivere serate di grande divertimento e socializzazione, aspetto per noi primario. Un ringraziamento a tutte le 20 squadre partecipanti e tutti i nostri volontari che hanno reso possibile la buona riuscita della manifestazione lavorando tutte le sere”.

Nella classifica speciale dei marcatori premio a Matteo Nanni (Fya Riccione, 9 gol), Francesco Chiarabini dell’Accademia Rimini è stato invece premiato come miglior portiere, miglior difensore Federico Bianchi (Santarcangelo), a Filippo Tamai il riconoscimento come miglior centrocampista e ad Ahmetaj Kristen come miglior attaccante.

Accademia Rimini
Accademia Rimini
Kristen
Chiarabini
Nanni - miglior marcatore
Nanni – miglior marcatore
Santarcangelo
Santarcangelo
Bianchi - Santarcangelo
Bianchi – Santarcangelo
Fya Riccione
Fya Riccione
kristen
Kristen
Rimini - 1° posto
Rimini – 1° posto
Ramai - Fya riccione
Ramai – Fya riccione