di un gioco

“Molto più di un gioco” ecco il Piano d’offerta formativa della Fya Riccione

LA FYA RICCIONE PRESENTA “MOLTO PIU’ DI UN GIOCO”

IL PIANO D’OFFERTA FORMATIVA DELLA SOCIETA’ RICCIONESE.

La Fya Riccione presenta sabato 2 febbraio al Palazzo del Turismo alle 17.30 il libro tascabile “Molto più di un gioco”. La pubblicazione illustra il Piano d’offerta formativa della società riccionese, tra le piu’ strutturate del territorio con 330 tesserati complessivi.

Il calcio è un gioco da ragazzi, o da bambini, e per la Fya Riccione tale deve restare. Il risultato nella Scuola Calcio deve contare poco: con le regole adeguate si “vincono” cose molto più preziose di una coppa o di una classifica per capocannonieri. Si “vincono” bambini autonomi, sereni ed educati. E si gettano ottime basi per il loro futuro.

“Questo libricino ci servirà per far crescere la nostra proposta complessiva” commenta Paolo Secchiaroli Presidente della Fya Riccione “sarà uno strumento da utilizzare quotidianamente, per condividere con i genitori e i tesserati i principi base e le regole quotidiane. Ci mettiamo in gioco sia come società ma anche come gruppo allenatori con la voglia di crescere”.

E a mettersi in gioco sono chiamati anche i genitori ai quali, tra le tante raccomandazioni, viene chiesto di non sostituirsi al tecnico, di non anteporre l’interesse del proprio figlio a quello della squadra, di considerare i figli sempre come persone da crescere e non come campioni da allenare e di rispettare i loro spazi di autonomia nel gruppo.

Ma attenzione.“Troppo spesso come società davanti a problematiche ci si trincera con la formula auto assolutoria -colpa dei genitori-”,sottolinea Francesco Cesarini Coordinatore generale della Fya Riccione “serve invece anche una sana autocritica, mettersi in discussione, aggiornarsi, formarsi, investire nei settori giovanili. I genitori sono una risorsa, con loro è necessario stringere un patto educativo, parlare con lo stesso alfabeto per trasmettere ai ragazzi un messaggio univoco e coerente. Lo scopo del nostro libro tascabile, senza salire sul gradino per dare lezioni ma anzi mettendoci in gioco, è trovare un terreno comune per migliorarci e per far crescere al meglio i nostri bambini”.

Sullo sfondo di tutto la passione per il gioco del calcio all’interno di un contesto sano, con ritmi appropriati e senza particolari pressioni.“Nella Scuola Calcio gli allenatori prima di tutto sono educatori ed il loro obiettivo è far crescere i bambini tecnicamente con un approccio ludico, avviandoli ad un processo di socializzazione” sottolinea Gianluca Lorenzi responsabile del Settore Giovanile della Fya Riccione “il risultato nella prima fase non conta, solo in seguito si asseconda l’esperienza agonistica, facendo cogliere l’importanza dell’impegno nell’allenamento”. E per lavorare al meglio serve confrontarsi con i genitori, rispettare i ruoli, verificando che i giovani calciatori vivano bene l’esperienza sportiva come momento positivo della propria formazione personale.

A questo punta la pubblicazione “Molto più di un gioco” alla cui presentazione parteciperanno, oltre a Domenico Magrini Presidente della FGCI Rimini, anche Adrian Ricchiuti ex calciatore di serie A e il capitano del Rimini Scott Arlotti, per portare la loro testimonianza sul valore dell’impegno e della costanza nel raggiungimento degli obiettivi sportivi.

Fya-Diegaro 14.30.25

Fya Riccione -Diegaro 0-2 FINALE

Fya Riccione: Passaniti, Sottile, Piscaglia(27 s.t. Perazzini), Alberigi(32′ Lunadei), De Luigi, Righetti, Cecchetti(40 s.t. Merli), Enchisi, Docente, Basile, Mani(41 s.t. Censoni). A disp. Basilico, Ioli, Ghiggini,Franceschini, Zafferani. All. Gianluca Lorenzi

Diegaro: Foiera, Bartoletti, Sankhare, Ravaglia(41 s.t. Asiliani), Varella, Pagliarani, Rizzitelli( 24 s.t. Antoniacci), Domini, Morganti (20 s.t. Ceccarelli) Zavalloni, Rodriguez(34′ s.t.Casadei). A disp. Fabbri, Fiori, Meoni, Mazzuoli, , Giornali, . All. Antonio Siviero

Arbitro Alessio Vincenzi (Bologna)

Assistenti Vincenzo Ritorto (Parma) Jonas Teulem (Parma)

Reti: 45′ Domini, 50 s.t Casadei

Ammoniti: Varrella

Espulso: 17′ s.t. Docente, 19 s.t. Varrella

25′ Docente si libera Foiera para in due tempi.

27′ Piscaglia lavora un pallone sulla destra e cross per Docente che si avvita di testa e spedire fuori di un soffio.

29′ Il Diegaro si fa vedere con Rizzitelli che dai venticinque metri fa partire un destro potente che si perde a lato di poco della porta difesa da Passaniti.

31′ Basile dalla destra crossa, Mani batte di destro ma la conclusione verso la rete sbatte su Bartoletti.

45′ Conclusione dai tenta metri di Domini che sorprende Passaniti, impreciso nella presa del pallone che termina in rete.

Secondo Tempo

La Fya parte in avanti e al 3′ va vicino al pareggio, Enchisi crossa per Docente che in mezza rovesciata con crude fuori di un soffio.

Fya vicinissima al pareggio con Basile che nel cuore dell’area del Diegaro ci prova prima di sinistro e poi con una bordata di destro con Foiera in grande spolvero.

Al 17′ s.t. Vincenzi su segnalazione dell’assistente espelle Docente. Decisione contestata dai tifosi ed anche dalla panchina riccionese:  la punta biancazzurra era entrato in contatto con Zavalloni durante un contropiede.  anche mister Lorenzi viene allontanato.

19′ Ancora proteste dei padroni di casa. Varrella atterra Basile ma per Vincenzi il fallo è fuori area. Seconda ammonizione ed espulsione per Varrella.

32’Bartoletti su cross di Basile in spaccata per poco non fa autogol.

50 s.t La Fya spinge alla ricerca del meritato pareggio ma sono gli ospiti a chiudere l’incontro. Casadei, da posizione dubbia, parte in contropiede e fredda Passaniti per il raddoppio.

 

4f89e3ba-6ce0-4ad9-9db2-5fb65b24ecae

Fya Riccione – Castelfranco 1-1 FINALE

Fya Riccione: Passaniti, Sottile, Piscaglia, Alberigi(90’Censoni), De Luigi, Righetti, Cecchetti, Enchisi, Docente, Mani(86′ Perazzini), Zafferani(63’Lunadei). A disposizione. Basilico, Ioli, Ghiggini,   Franceschini, Pari, Merli. All. Gianluca Lorenzi

Castelfranco: Gibertini, Zinani, Sorrentino(74’Cozzolino), Cesar Tesa(77’Manfredini), Caselli, Ferrari, Martina, Tardini, Ierardi(59’Cissè), Raggi, Assouan (80’Zito).  A dis. Treggia, Hasanaj, Budriesi, Altariva, Faccenda. All. Mirco Fontana

Arbitro Giuseppe Sangiorgi (Imola)

Assistenti Tozzi e Toschi di Imola

Reti: 49′ Docente, 68′ Cissè

Ammoniti: Zafferani

La Fya Riccione ci prende gusto e dopo l’Alfonsine blocca l’altra big del campionato. Questa volta non arrivano i tre punti ma un pareggio sostanzialmente giusto con una traversa per parte.

Match che si apre con le due formazioni molto corte ma sempre alla ricerca del gioco.Tardini da una parte ed Enchisi dall’altra prendono in mano le chiavi dei rispettivi reparti di mediana.

Gli  ospiti ci provano con un paio di inserimenti ma i riccionesi controllano. La prima conclusione arriva al 16′ con Martina che da trenta metri cerca il goal ma la conclusione potente termina a lato.

18′ gil emiliani recuperano palla centrocampo e innescano Tardini che appena dentro l’area spara di sinistro su Passaniti che devia in corner.

25′ punizione dalla destra, Martina scodella in mezzo e Caselli di testa conclude scheggiando la traversa.

26′ Docente si invola verso la porta di Gibertini ma Sangiorgi su segnalazione dell’assistente ferma il gioco per fuorigioco tra lo stupore dei riccionesi.

42′ Ancora Docente si libera sulla destra e dopo aver protetto il pallone scarica di destro un tiro potente su cui Gibertini interviene in due tempi.

46′ Sugli sviluppi di un corner Mani salva sulla linea di porta .

2 tempo

49′ Cecchetti si invola sulla destra crossa e Docente colpisce di testa, Gibertini risponde con un intervento prodigioso deviando in angolo.

50′ Ancora Fya Riccione in avanti: Mani addomestica un pallone e dai 25 colpisce la traversa.

51′ Incursione in area ospite di Mani che libera Docente che di interno destro mette nell’angolino portando in vantaggio i riccionesi.

57′ Corner di Righetti, Sotile conclude di sinistro fuori.

68′ Corner di Zinani e inzuccata di Cissè per il pareggio del Castelfranco.

77′ Miracolo di Passaniti che d’istinto salva su una conclusione in mischia da due passi.

90′ Docente spizza per Perazzini che viene anticipato di un soffio da Gibertini.