c51c3c4f-b8bb-4b84-9b23-c2e20653989a

Fya Riccione – Progresso 0-0

Fya Riccione: Passaniti, Perazzini, Sottile, Enchisi, De Luigi, Righetti, Cecchetti(81’Merli), Alberigi, Docente(90’Ioli), Lunadei, Mani(70’Pari). A disp. Basilico, Ioli, Gambuti, Franceschini, Giovanelli, Grimaldi, Zafferani. All. Gianluca Lorenzi

Progresso: Albertazzi, Bassoli(69’Fiorini), Di Giulio, Barone, Resta, Lodi(78’Grazioso), Rossi S., Moninolo, Grilli, Karapici, Vandelli(69’Rossi M.). A disp. Tartaruga, Ceresi, Puccetti, Matta, Cantelli, Cotti, . All. Davide Marchini

Arbitro: Michele Siro (Cagliari)

Assistenti: Andrea Lusetti (Reggio Emilia), Erik Iemmi (Ravenna)

Ammoniti Perazzini

Espulso 90′ De Luigi

Pareggio giusto e punto prezioso per la Fya in chiave salvezza. Incontro piacevole con le squadre che hanno cercato la manovra per superare le rispettive difese. Primo tempo meglio i padroni di casa nella ripresa gli ospiti.

Partenza che vede le due squadre affrontarsi a viso aperto e gara condizionata dal vento. Il primo acuto è dei padroni di casa al 10′ con Cecchetti che mette in mezzo per Docente che conclude alto di testa.

Passano due minuti e sono gli emiliani a presentarsi in area riccionese con una conclusione di testa di Barone che però non inquadra la porta.

Al 21′ la Fya ci prova da lontano con una conclusione di destro di Perazzi dai trenta metri, Albertazzi para in due tempi. Stesso copione al 32′ con Sottile che calcia dalla distanza ma senza impensierire il portiere emiliano.

37′ Karapici su punizione di destro conclude in modo velenoso ma Passaniti devia.

42′ Schema della Fya Riccione su corner: Righetti libera Docente che batte a botta sicura ma Albertazzi è prodigioso nel suo intervento. Sul corner seguente ci prova Mani ma la conclusione finisce sull’esterno delle rete.

69′ Conclusione pericolosissima di destra di Karapici ma Passaniti si supera e devia in corner.

77′ Docente tiene vivo un pallone sulla sinistra, si accentra e appoggia per Pari che di sinistro sfiora clamorosamente il palo.

85′ Traversone di Enchisi che si trasforma in una traiettoria velenosa per Albertazzi che si rifugia in corner.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>